I clandestini furono traditi?

I clandestini sono scoperti

Boekenkast
La libreria girevole Dietro la libreria girevole vi è l’accesso al nascondiglio (foto: Maria Austria, 1954).
  • Stampare

Nell'irruzione avvenuta il 4 agosto 1944 gli otto clandestini e due dei loro protettori sono arrestati. Come questo sia avvenuto non è ancora chiaro ed è una domanda che molti continuano a porsi. Si nutrivano gravi sospetti che i clandestini fossero stati denunciati. Nel 1948 si svolse una prima indagine. Nel 1963, sulla base di nuove informazioni, si cercò nuovamente di ricostruire quello che era avvenuto. Entrambe le indagini non portarono ad alcun risultato concreto. Da una ricerca eseguita dalla Casa di Anne Frank risulta che sono possibili altre spiegazioni, oltre all'ipotesi della delazione.

Improvvisa irruzione della polizia

L'arresto è stato nuovamente esaminato alla luce di fonti nuove e già note. Le annotazioni nel diario di Anne del marzo 1944 hanno condotto a investigare documenti della polizia e atti giudiziari provenienti da altre parti del paese.

I documenti mostrano che l'edificio, oltre ad essere il nascondiglio dei clandestini ebrei, era anche sede di altre attività illecite. Due rappresentanti dell'azienda Gies & Co. furono infatti arrestati nel 1944 per contrabbando di buoni annonari. I buoni servivano tra l'altro per aiutare i rifugiati nella casa sul retro.

Anne Frank lo racconta il 14 marzo 1944 nel suo diario: "Dato che B. e D. sono stati arrestati non abbiamo buoni." Non sappiamo comunque se i due rappresentanti fossero a conoscenza della presenza dei clandestini.

Gli arresti furono comunicati all'unità investigativa nazionale che era controllata dalla Sicherheitsdienst- il Servizio di Sicurezza tedesco – e per questo gli agenti si recarono il 4 agosto 1944 all'azienda al numero 263 di Prinsengracht. I clandestini possono essere stati scoperti per una sfortunata coincidenza.

Nuovo punto

La ricerca eseguita dalla Casa di Anne Frank getta nuova luce sull'arresto di Anne Frank.

Leggi la notizia di stampa

Ricerca sulle ipotesi e sui sospetti

Non si è mai saputo con certezza se i clandestini siano stati traditi e da chi. Uno dei magazzinieri li ha sentiti? Qualcuno ha notato che si acquistavano e si consegnavano grandi quantità di provviste? I vicini si sono accorti che nell'edificio si nascondevano dei clandestini? Oppure è successo qualcos'altro?Più

Un biglietto in cui si denunciano dei clandestini.

Le altre persone sospettate

Nel 1998 Melissa Müller, nella sua biografia di Anne Frank, scrisse che Lena Hartog-van Bladeren avrebbe potuto aver denunciato i clandestini. Due anni dopo Carol Ann Lee nella sua biografia di Otto Frank avanzò una nuova ipotesi: secondo lei il colpevole era Tonny Ahlers. Successivamente i sospetti ricaddero su altre persone.Più

Boek van Melissa Mueller

L’arresto Il nascondiglio viene scoperto

È il 4 agosto 1944, una calda giornata di sole...

Più...

Deportati nei campi di concentramento Prima a Westerbork e poi ad Auschwitz

"Nel campo eravamo tutti obbligati a lavorare, ma la sera eravamo liberi e potevamo stare insieme...

Più...

Il destino dei clandestini Di tutti i clandestini solo Otto Frank rimarrà in vita

A uomini e donne viene tatuato un numero sul braccio, vengono rasati e ricevono l’uniforme del campo...

Più...
Boekenkast

I clandestini sono scoperti I clandestini furono traditi?

Nell'irruzione avvenuta il 4 agosto 1944 gli otto clandestini e due dei loro protettori sono arrestati...

Più...