Materiale storico audio/visivo in classe

Nederlandse kinderen vieren de bevrijding van Velp
  • Stampare

Filmati e fotografie della Seconda Guerra Mondiale vivacizzano la lezione e contribuiscono, almeno in parte, ad avvicinare il passato. I materiali visivi possono essere usati a scopo illustrativo (per mostrare l'aspetto di qualcosa o qualcuno) o come spunto per raccontare una storia.

A volte una fotografia è un semplice ritratto, ma una fotografia di Rotterdam distrutta nel 1940 fa comprendere chiaramente che cosa significhi un bombardamento. Gli studenti possono essere molto stupiti quando guardano le immagini di un discorso di Adolf Hitler e del suo grande stuolo di sostenitori e capire immediatamente quanto popolare fosse questo leader.

Spunti

Alcune fotografie offrono un ottimo spunto per delineare un quadro storico. Quando si conosce come, quando e dove è stata scattata una fotografia e chi ritrae si avranno a diposizione molti punti di partenza per dialogare su vari argomenti.

Propaganda e fotografie scattate clandestinamente

Alcune fotografie e alcuni filmati sono materiale propagandistico e mostrano immagini molto curate, ma non fanno vedere la realtà quotidiana. Le fotografie scattate clandestinamente a volte sono sfuocate e asimmetriche, tuttavia mostrano quello che non era permesso fotografare. È consigliabile usare con prudenza materiale visivo che mostra le atrocità della guerra perché può provocare un profondo turbamento nei bambini.

Fotografie della famiglia Frank

Otto Frank era un fotografo dilettante entusiasta e capace, che dedicò le sue fotografie ad un unico soggetto, le figlie Anne e Margot. Nulla di queste fotografie tradisce gli orrori che Anne Frank e i suoi avrebbero dovuto vivere successivamente. Come la conoscenza del destino di Anne amplifica l'impatto che il suo diario ha sui lettori, così conferisce alle fotografie che raffigurano la sua vita quotidiana una dimensione aggiuntiva.

Materiali audio/visivi

Le registrazioni che risalgono a questo periodo sono spesso frammenti radiofonici. Sono scarsamente utilizzate perché difficilmente reperibili, eppure  a volte sono strumenti di grande valore in quanto le voci ci avvicinano al passato. Spesso i filmati storici hanno un accompagnamento musicale che non aggiunge nulla alle immagini e che risulta talmente obsoleto da distrarre l’attenzione. Spegnendo il sonoro l’attenzione per le immagini sarà molto maggiore.

Guarda anche

10 ragioni per una didattica su Anne Frank

La didattica su Anne trasmette il ricordo di Anne Frank a una nuova generazione...

Più...

Perché studiare ancora l’Olocausto?

Semplicemente, perché spiegando l'Olocausto e utilizzando la storia di Anne Frank come paradigma si possono evidenziare le…

Più...

Cosa sanno gli studenti sulla Seconda Guerra Mondiale e su Anne Frank?

Tanti ragazzi trovano le storie sulla guerra interessanti e avvincenti, ma poiché sono passati quasi 70 anni dal conflitto…

Più...
Young German boy walking down dirt road

Le atrocità della guerra: come affrontarle?

Questo tema pone un dilemma all'insegnante: si vuole insegnare la storia dell'Olocausto e della Seconda Guerra Mondiale ma…

Più...
Anti-Joodse maatregelen

Scelte e dilemmi nel periodo dell’occupazione

Durante la Seconda Guerra Mondiale e l'Olocausto molti si posero pressanti interrogativi su cosa fosse giusto...

Più...

La vicenda di Anne Frank avvicina gli studenti al passato

Le dimensioni dell'Olocausto sono incommensurabili, per questo le vicende personali aiutano a far comprendere meglio il…

Più...

Vittime, soccorritori, carnefici, spettatori

La società durante l'Olocausto può essere analizzata ponendosi nella prospettiva di quattro figure diverse: vittime,…

Più...