Mostra temporaneo sull’opera teatrale e sul film "The Diary of Anne Frank". La mostra è stata allestita nella Casa di Anne Frank fino alla fine del marzo 2014.

"Questo spettacolo rappresenta una parte della mia vita"

  • Stampare

Nel  1952 il diario di Anne Frank è pubblicato negli Stati Uniti e diventa un best seller, anche grazie alla recensione entusiasta dello scrittore Meyer Levin, comparsa sul New York Times. La prima rappresentazione dello spettacolo "The Diary of Anne Frank" va in scena nel 1955 a New York. Otto Frank partecipa attivamente alla realizzazione del copione e aiuta gli attori a prepararsi a sostenere i loro ruoli. L’opera teatrale ottiene in tutto il mondo un grande successo, come l’omonimo film che uscirà qualche anno più tardi.

Meyer Levin e l'opera teatrale

Meyer Levin vuole scrivere un adattamento teatrale del diario. Il copione, tuttavia, viene considerato inadatto dai produttori. 

 

Più...

Spero che tante persone vedano lo spettacolo e comprendano la loro responsabilità nei confronti dell'umanità.

Otto Frank, 1955

Frances Goodrich e Albert Hackett

Meyer Levin vuole scrivere un adattamento teatrale del diario. Dopo qualche esitazione Otto Frank dà il suo consenso. Il copione, tuttavia, viene considerato inadatto dai produttori. L’incarico viene quindi  assegnato ai coniugi Frances Goodrich e Albert Hackett, entrambi scrittori. La prima rappresentazione di "The Diary of Anne Frank"  va in scena a New York nel 1955. Lo spettacolo riscuote successo in tutto il mondo, come l'omonimo film che uscirà qualche anno più tardi.

Nederland, Amsterdam, Prinsengracht 263. Anne Frank Huis. December 1954. Otto Frank, het echtpaar Frances Goodrich en Albert Hackett (de makers van de toneelbewerking) en regisseur Garson Kanin in de  Kamer van Anne Frank en Fritz Pfeffer.
Otto Frank insieme ai drammaturghi Frances Goodrich e Albert Hackett e al regista Garson Kanin nella stanza di Anne Frank nell'Alloggio segreto, dicembre 1954.

Joseph Schildkraut

Joseph Schildkraut recita la parte di Otto Frank sia nell'opera teatrale sia nel film. "The Diary of Anne Frank"  costituisce il momento culminante della sua carriera. La Casa di Anne Frank ha acquisito di recente una parte dell'eredità dell' attore. Una serie di significativi oggetti provenienti da questa collezione, abbinati a oggetti della collezione della Casa di Anne Frank, sono esposti in questa mostra.

Otto Frank (a sinistra) e Joseph Schildkraut nella parte di Otto Frank.
Museale Collectie Anne Frank

Ricordi dolorosi

Otto Frank non vede mai né lo spettacolo né il film, per lui è troppo doloroso. Egli desidera  tuttavia allargare il più possibile la cerchia di coloro che vengono a conoscere il diario della figlia. Questo diventa lo scopo principale della sua vita e perciò partecipa attivamente alla realizzazione del copione, aiutando anche gli attori a prepararsi a sostenere i loro ruoli.

Lo spettacolo teatrale rappresenta una parte della mia vita e mi addolora pensare a me stesso, a mia moglie e alle mie figlie sulla scena. Per questo non posso e non voglio vederlo.

Otto Frank, 1955
Nel 1955 Otto Frank incontra l'attrice Susan Strasberg, che recita la parte di Anne nell'opera teatrale.
Museale Collectie Anne Frank
Manifesti di "Il diario di Anne Frank" in varie lingue.

Riduzione cinematografica

Nel 1959 si realizza il film, con la regia di George Stevens. Millie Perkins recita la parte della protagonista. Shelley Winters, che interpreta il ruolo della signora Van Pels, vince un Oscar.

The Diary of Anne Frank Film VS
The Diary of Anne Frank Film VS
Una scena tratta dal film "The Diary of Anne Frank" diretto da George Stevens, con Millie Perkins nella parte di Anne e Joseph Schildkraut in quella di Otto Frank.

Fama internazionale

L’opera teatrale è tuttora messa in scena in molti paesi. Insieme al film ha contribuito alla fama internazionale di Anne Frank e del suo diario.

Il manifesto olandese del film "The Diary of Anne Frank". Il progetto grafico è opera del designer Herman Scheublein.