Un milione

  • Stampare
  • RSSRSS
Stamattina la Casa di Anne Frank ha accolto il suo milionesimo visitatore di quest’anno. Si prevede che il 2010 per il Museo sarà l’anno con il maggiore afflusso di visitatori nell’arco dei suoi cinquant’anni di esistenza (finora il record apparteneva al 2007 con 1.002.902 visitatori). La maggior parte dei visitatori – soprattutto di giovane età – proviene da altri paesi. Il flusso di olandesi che vengono a visitare il Museo continua però ad aumentare ed attualmente essi occupano il secondo posto, dopo gli americani.

Il Direttore della Casa di Anne Frank, Hans Westra, ha commentato così la grande affluenza: “È straordinario che tante persone da tutto il mondo visitino la Casa di Anne Frank e sentano un legame con  la storia di Anne. La Seconda Guerra Mondiale risale ormai a più di 65 anni fa e tuttavia il significato della vicenda di Anne rimane attuale. Chi non ha la possibilità di venire ad Amsterdam può ora visitare L’Alloggio segreto online.”

Biglietti online

Il grande flusso di visitatori è anche dovuto all’ampio orario di apertura del Museo e alla possibilità di acquistare il biglietto d’ingresso su Internet. Anche nel 2011 il Museo rimarrà aperto dal 15 marzo al 15 settembre dalle ore 9.00 alle 21.00 (il sabato fino alle  22.00) e nei mesi di luglio ed agosto dalle ore 9.00 alle 22.00. 

La casa compi 50 anni

L’anno scorso abbiamo festeggiato con varie iniziative il cinquantesimo anno di vita del museo Casa di Anne Frank. Il 28 aprile, alla presenza di Sua Maestà la Regina dei Paesi Bassi, abbiamo commemorato questa ricorrenza con una cerimonia svoltasi nella chiesa Westerkerk ad Amsterdam. Durante la cerimonia (trasmessa dal vivo dall’emittente televisiva NOS) è stata inaugurata l’Ala virtuale della Casa di Anne Frank. La presentazione dell’Alloggio segreto online è stato il momento culminante dei festeggiamenti.

L’Alloggio segreto

La versione Web del nascondiglio permette aIle persone di tutto il mondo di visitare virtualmente l’Alloggio segreto. La visita online offre per di più la visualizzazione delle stanze arredate, proprio come erano durante la clandestinità. Dal suo lancio, il nascondiglio in versione virtuale è stato visitato da più di un milione di persone (1.061.398 di visitatori unici).

L’Ala virtuale

Di recente è stata completata anche l’Ala virtuale, che raccoglie l’intera offerta online della Casa di Anne Frank in un unico portale: www.annefrank.org. I visitatori possono trovare qui informazioni su Anne Frank e il Museo, accedere all’Alloggio segreto online e consultare la Cronologia di Anne Frank, oltre ad essere indirizzati alle pagine su YouTube, Facebook e Twitter della Casa di Anne Frank.

Realizzazione

LBi Lost Boys ha collaborato con la Casa di Anne Frank alla progettazione del concetto, della strategia ed alla realizzazione dell’Ala virtuale, che comprende anche il nascondiglio in versione Web. L’appoggio finanziario di BankGiro Loterij, dell’Anne Frank Fonds, di VSB Fonds, del Ministero olandese della Sanità, del Benessere e dello Sport, e della Fondazione Mondriaan hanno permesso l’attuazione del progetto.  

Guarda anche

Commiato

Il direttore generale Hans Westra (65) lascia la Casa di Anne Frank il 1º gennaio 2011 perché ha raggiunto l’età pensionabile...

Più...