In altre quattro lingue

La Cronologia di Anne Frank

La Casa di Anne Frank lancia l’8 maggio 2011, giorno della liberazione in Europa dal regime nazista, la Cronologia di Anne Frank in altre quattro lingue: francese, italiano, portoghese e spagnolo.  La cronologia visuale inserisce la vicenda di Anne nel quadro di importanti eventi storici. Inizia nel 1914, con lo scoppio della Prima Guerra Mondiale e con la chiamata alle armi nell’esercito tedesco di Otto Frank, narra la storia del periodo vissuto in clandestinità da Anne Frank durante la Seconda Guerra Mondiale e continua fino ai giorni nostri illustrando altri temi, come il significato del diario, la nascita e le attività della Casa di Anne Frank. La Cronologia è stata innanzitutto pubblicata in olandese, inglese e tedesco.

La Cronologia di Anne Frank mostra fotografie, frammenti audio e video di eccezionale valore, ad esempio un’intervista televisiva con Simon Wiesenthal del 1964 sulle sue ricerche per rintracciare Karl Silberbauer, il membro delle SS che arrestò Anne Frank e gli altri clandestini. La Cronologia presenta anche una serie di straordinari frammenti radiofonici delle emittenti olandesi KRO, NCRV, AVRO e Wereldomroep, ad esempio un brano del discorso di Otto Frank in occasione dell’inaugurazione della Casa di Anne Frank, avvenuta il 3 maggio 1960.

Sono inoltre pubblicate nuove interviste, finora inedite, con testimoni oculari che conobbero la famiglia Frank. In una di queste, il figlio della benefattrice Bep Voskuijl racconta come la madre fosse stata quasi scoperta dai nazisti mentre portava del cibo agli inquilini dell’Alloggio segreto.

La Cronologia fa parte dell’Ala virtuale, realizzata per celebrare i 50 anni di vita della Casa di Anne Frank come museo e lanciata il 3 maggio 2010. L’appoggio finanziario di BankGiro Loterij, dell’Anne Frank Fonds, di VSB Fonds, del Ministero olandese della Sanità, del Benessere e dello Sport, e della Fondazione Mondriaan hanno consentito l’attuazione del progetto. La Casa di Anne Frank e LBi Lost Boys hanno ideato e realizzato insieme l’Ala virtuale della Casa di Anne Frank.