Esattamente 66 anni fa è comparsa la prima edizione del diario di Anne Frank, con il titolo “L'Alloggio segreto”.

Oggi “L'Alloggio segreto” ha 66 anni

Eerste uitgave van het dagboek van Anne Frank

Esattamente 66 anni fa è comparsa la prima edizione del diario di Anne Frank, con il titolo “L'Alloggio segreto”. Otto Frank, il padre di Anne e l'unico degli otto inquilini dell'Alloggio segreto a sopravvivere ai campi di sterminio, il 25 giugno 1947 scrisse nella sua agenda: "Libro". Successivamente avrebbe detto, ricordando quel momento: "Quanto sarebbe stata orgogliosa Anne se fosse stata ancora in vita."

Otto torna ad Amsterdam

Dopo la liberazione di Auschwitz Otto torna ad Amsterdam. Durante il viaggio di ritorno apprende la notizia della morte di Edith, sua moglie. Spera che le figlie, Margot e Anne, siano ancora in vita ma purtroppo viene a sapere che anch'esse sono decedute. Da Miep Gies, una dei benefattori, riceve le carte che compongono il diario di Anne. Dopo l'arresto dei clandestini Miep le aveva conservate in un cassetto della scrivania.  Nel diario Otto legge che Anne dopo la guerra intendeva pubblicare un libro sul periodo trascorso nel nascondiglio e che a tale scopo aveva già riscritto lunghi brani del suo diario. Otto Frank inizialmente esita, ma alla fine decide di realizzare il desiderio della figlia.

L'articolo "Voce di bambino"

La copia dattiloscritta che Otto Frank ha fatto del diario finisce, dopo svariati passaggi, nelle mani di Jan e Annie Romein, entrambi storici. Jan Romein è profondamente colpito dal diario di Anne e gli dedica un articolo che è pubblicato in prima pagina sul quotidiano olandese Het Parool il 3 aprile 1946. "A mio giudizio, questo diario apparentemente insignificante di una bambina incarna tutte le atrocità del fascismo, più di tutti gli atti dei processi di Norimberga" scrive Romein. Alcune case editrici mostrano interesse nel diario. Il 25 giugno 1947 la casa editrice Contact di Amsterdam pubblica "L'Alloggio segreto. Diario in forma epistolare, dal 14 giugno 1942 al 1° agosto 1944” con una tiratura di 3.000 esemplari.

"Pensieri e sentimenti profondi"

Otto Frank racconta in un momento successivo quello che ha provato leggendo il diario per la prima volta: "Ho iniziato a leggere lentamente, un paio di pagine al giorno, di più non riuscivo. Era sommerso da ricordi dolorosi. Per me fu una vera e propria rivelazione. Mi apparve un'altra Anne, diversa dalla figlia che avevo perduto, con pensieri e sentimenti tanto profondi. Non ne avevo idea.”

In tutto il mondo

Dopo la prima edizione del 1947 in Olanda, il diario di Anne fu pubblicato in Germania e Francia nel 1950. Nel 1952 seguì una traduzione in inglese. Nel frattempo il libro è stato tradotto in settanta lingue.

Guarda anche

Sentenza nel procedimento giudiziario sugli Archivi Anne Frank Archivi Anne Frank

Il Tribunale di Amsterdam ha pronunciato oggi la sentenza nel procedimento intentato nel 2011 dall'Anne Frank Fonds di…

Più...

Non ti scordar di me Un album di poesie

Juultje Ketellapper era compagna di scuola e amica di Anne Frank, una coetanea che festeggiava il compleanno nello stesso…

Più...

L’esposizione online Online

 L’esposizione online Anne Frank: la sua vita, il suo diario, la sua eredità è ora consultabile in dodici lingue...

Più...

Il compleanno di Anne Frank 12 giugno

Il 12 giugno 1942 Anne Frank compie tredici anni...

Più...

Parco pubblico intitolato a Miep Gies Inaugurazione del parco pubblico nell’anniversario della nascita di Anne Frank

Da oggi il parco pubblico in Hunzestraat ad Amsterdam Sud porterà il nome di Miep Gies, in onore della signora Gies e delle…

Più...